Arancini di riso

Gli arancini sono polpette di riso con ragù di carne, pomodoro e piselli, passate nel pangrattato e fritte in olio di oliva o di semi.

Come antipasto è piuttosto sostanzioso e può sostituire tranquillamente un primo o un secondo piatto accostando un contorno di piselli cotti oppure lo stesso ragù che avete utilizzato per preparare il ripieno degli arancini.

Questi sono gli ingredienti:

500 gr di riso
150 gr di pangrattato
5 uova
burro
100 gr di formaggi misti a scelta (parmigiano, pecorino, scamorza, caciocavallo, mozzarella, ecc…).
sale e pepe
prezzemolo fresco
200 gr di carne tritata per il ragù
passata di pomodoro
100 gr di piselli
1 cipolla
olio per la frittura

Per prima cosa cuocete il riso in abbondante acqua salata. Il tempo di cottura dipende dalla qualità del riso, ma in genere sono sufficienti 15 minuti.

Avete il tempo per preparare gli ingredienti che andrete ad amalgamare in seguito. Tagliate a pezzettini i formaggi e grattugiate il parmigiano. Sbattete due uova con il parmigiano e una noce di burro ammorbidito e tenetelo pronto in una ciotola. Appena il riso sarà cotto scolatelo e mescolatelo rapidamente alle uova sbattute aggiungendo anche il formaggio a pezzettini.

Mettete a raffreddare e, nel frattempo, preparate il ragù di carne utilizzando il passato di pomodoro, i piselli cotti e una cipolla. Fate prima rosolare la carne per qualche minuto con la cipolla e l’olio, quindi aggiungete il passato di pomodoro allungato con un po’ d’acqua, coprite e fate cuocere per una quarantina di minuti circa. A metà cottura aggiungete i piselli precotti.

Per preparare gli arancini procedete in questo modo: con le mani inumidite, prendete un po’ di riso, appiattitelo sul palmo della mano, disponetevi una cucchiaiata di ripieno al centro, e richiudete sopra il riso. Dovete fare una palla della grandezza di un mandarino (… o un arancino, appunto).

Sbattete le uova rimaste in una ciotola con un pizzico di sale, passate gli arancini uno alla volta nelle uova sbattute poi nel pangrattato condito con sale, pepe e prezzemolo tritato, e infine tuffateli nell’olio bollente.

Quando saranno ben dorati, gli arancini sono pronti. Fateli scolare su carta assorbente da cucina, se volete salateli in superfice, e serviteli ben caldi.

condividi