Crostini con crema di asparagi

Aprile e Maggio sono i mesi migliori per gli asparagi. Per preparare la crema dovrete scegliere quelli freschi piccoli e sottili (i nostri preferiti sono quelli i selvatici di campo, ma bisogna sapere dove cercarli – date un’occhiata alla scheda Asparagi nella sezione alimentazione).

In questa pagina vi proponiamo due differenti versioni di crostini alla crema di asparagi da servire come antipasto. La prima ricetta “light”, la seconda invece decisamente più saporita da servire anche come contorno per una fonduta in compagnia.

Ingredienti per la versione “light”:

600 g di asparagi verdi
(scegliete asparagi piccoli e sottili)
50 g di farina
50 g di burro
1 dado per brodo vegetale
parmigiano reggiano a scaglie
sale
pane casereccio

Per prima cosa preparate la crema. Lavate gli asparagi, se c’è la parte terminale legnosa, tagliatela, quindi dividete i gambi dalle punte, che utilizzerete in seguito per guarnire i crostini.

Con i gambi degli asparagi preparate un brodo vegetale. Metteteli in una pentola con acqua fredda leggermente salata, aggiungete un dado per brodo vegetale, portate ad ebollizione e fate cuocere i gambi per una decina di minuti circa.

A fine cottura togliete gli asparagi dal brodo e frullateli. In un tegame a parte, sciogliete il burro e incorporate la farina poco alla volta mescolando con una frusta, facendo molta attenzione a non formare grumi.

Diluite con il brodo vegetale versandolo poco alla volta, mescolate, regolate di sale e riportate a bollore. Spegnete, aggiungete gli asparagi cotti e frullati, e aggiustate di sale se necessario. A questo punto la crema di asparagi è pronta, procedete quindi alla preparazione delle punte.

Dividete le punte di asparago in 4 parti, fatele saltare in una padella antiaderente con un filo d’olio e un pizzico di sale. Tagliate il parmigiano reggiano a scaglie

Ora preparate i crostini. Tagliate il pane casereccio a fette sottili, riducetele a dadini e fatele abbrustolire al forno (o in alternativa potete dorarle in una padella appena unta d’olio)

Servite la crema di asparagi direttamente sui crostini di pane abbrustoliti, e guarnite con le scaglie di parmigiano e le punte di asparago saltate.

Per la versione “colesterolo” procuratevi invece questi ingredienti:
500 g di asparagi piccoli e verdi
80 gr di burro
2 tuorli di uovo
50 gr di farina bianca
50 gr di panna fresca da cucina
1/2 lt. di latte
1 dado per brodo vegetale
parmigiano reggiano grattugiato
pane casereccio
sale

Per prima cosa tagliate gli asparagi e lavateli, separando le punte tenere dai gambi. Come per la precedente ricetta, preparate il brodo vegetale con il dado e cuocete i gambi per una decina di minuti.

Scaldate il latte in un pentolino. In una casseruola fate sciogliere 40 g di burro a fuoco dolce, unite la farina mescolando in continuazione, facendo sempre attenzione a non formare i grumi.

Aggiungete il latte e il brodo caldi versando lentamente nella casseruola e continuando a mescolare.
Quando tornerà a bollire, unite gli asparagi e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti. Spegnete e con un frullatore ad immersione frullate completamente gli asparagi.

In un contenitore a parte sbattete i tuorli d’uovo con una frusta (è sufficiente anche una forchetta), quindi aggiungete il burro che avete tenuto da parte, la panna e 2 cucchiai circa di parmigiano. Amalgamate bene gli ingredienti mescolando, quindi unite lentamente e sempre mescolando, la crema di asparagi bollente.

Per preparare i crostini potete procedete come per la ricetta precedente. Fate saltare le punte di asparago, tagliate il pane casereccio a fette sottili, abbrustolitele al forno (oppure in una padella appena unta d’olio). Versate la crema di asparagi sui crostini di pane abbrustoliti, e guarnite con il parmigiano grattugiato e le punte di asparago saltate.

Oppure potete servire la crema bollente a centro tavola in una zuppiera dove gli invitati vi intingono a turno i crostini di pane precedentemente abbrustoliti e insaporiti con aglio e peperoncino.

condividi