Il Brodo Ristretto

Il brodo ristretto si prepara con una base di brodo normale vegetale, nel quale si mettono a cuocere pezzi di carne e altri ortaggi per rinforzarne il gusto.

Per ottenere un buon brodo ristretto fate in questo modo:
tritate la carne e le frattaglie a pezzettini.
Preparate gli ortaggi, lavateli e tagliateli a dadini.
Mettete il tutto in una casseruola con del brodo già tiepido e fate cuocere a fuoco dolce per 1 ora circa.

Assaggiate, e salate se occorre. Normalmente il brodo ristretto risulta già naturalmente salato poiché la seconda cottura contribuisce a rafforzarne il gusto.

A questo punto filtrate il liquido, raccogliendo gli ortaggi e la carne. Avete ottenuto un’ottimo brodo ristretto.

Ora, se preferite, potete migliorarne l’aspetto schiarendolo se è diventato un po’ torbido. Per schiarirlo rimettetelo sul fuoco e a parte in un piatto sbattete appena, con la forchetta, il bianco di un uovo.
Versate il bianco d’uovo appena sbattuto nel liquido e mescolate mentre si scalda.

Fermatevi al momento dell’ebollizione. Passate il liquido attraverso un panno o un colino molto sottile. Il brodo così ottenuto risulterà ambrato e trasparente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.