Radicchio

Tra le verdure da insalata è senz’altro quella che si presta al maggior numero di preparazioni.

Al forno, grigliato, cotto a vapore, come ripieno di ravioli e arrosti, o semplicemente condito con olio, sale e aceto balsamico.

Il radicchio è il re delle verdure da insalata e il Veneto è il suo regno incontrastato. Tra le differenti qualità segnaliamo:

Il radicchio di Treviso:
si dice sia il più pregiato dei radicchi e quindi, se avete difficoltà nel riconoscerlo, cercate quello che ha il prezzo più alto.
Si presenta con foglie dalla forma allungata, riunite in cespi, con una lunga e commestibile radice, e una nervatura centrale bianca.
Per le sue caratteristiche è particolarmente indicato per il ripieno dei ravioli al radicchio e per essere cotto alla griglia o al forno.

Il radicchio di Castelfranco:
dal sapore amarognolo, ma allo stesso tempo delicato, è particolarmente indicato per fresche insalatine estive condite con olio, sale e aceto balsamico.
Facilmente riconoscibile per la sua forma rotonda e compatta, e per il colore delle sue foglie verdi dalla caratteristica variegatura rosata, che in alcuni casi può tendere anche al rosso intenso.

Radicchio di Verona e Radicchio di Chioggia:
sono caratterizzati da foglie di piccole dimensioni.
Il radicchio di verona si riconosce per il colore delle foglie abbastanza chiaro e per la classica forma dei cespi a rosetta.
Il radicchio di Chioggia ha invece le foglie raccolte in cespi compatti e chiusi a forma di palla. Il radicchio di Chioggia è disponibile sul mercato praticamente tutto l’anno, mentre la raccolta del radicchio di Verona è concentrata solamente nei mesi invernali.

LE RICETTE:

Radicchio al forno

ricetta di contorno semplice e gustosa. Per la preparazione vi occorre un cespo di radicchio (preferibilmente di Treviso), olio extra vergine d’oliva e un pizzico di sale.

Procedete in questo modo: eliminate le foglie esterne deteriorate, quindi pulite e lavate il radicchio sotto acqua corrente fredda. Tagliate il cespo in quattro parti nel senso della lunghezza, ungete ogni pezzo con l’olio d’oliva e salate a piacere.

Disponete gli spicchi di radicchio direttamente sulla griglia del forno e infornate a forno già caldo per 10-15 minuti circa ad una temperatura di 180°.

Serviteli caldi con l’aggiunta a piacere di un filo d’olio extravergine d’oliva.

Radicchio in pastella

Ingredienti:
4 cespi di radicchio di Treviso
150 g di farina
2 dl di birra chiara
1 uovo
olio di semi (per frittura)
sale
Preparazione:

In una ciotola capiente, mescolate la farina setacciata, la birra, il tuorlo d’uovo fino ad ottenere una pastella liscia e senza grumi.

Subito dopo, lasciate riposare il composto per circa 30 minuti e copritelo con la pellicola trasparente.

Pulite il radicchio, lavatelo con cura, fatelo sgocciolare e dividete ogni cespo in 8 spicchi.

Successivamente, montate a neve l’albume, aggiungetelo alla pastella, mescolate e immergete poco per volta il radicchio.

A parte, in una padella capiente e antiaderente, fate riscaldare l’olio e friggete il tutto per circa 5 minuti fino a dorare uniformemente.

Infine, a cottura ultimata, disponete la frittura su fogli di carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio e servite.

condividi