Struffoli

01_struffoliGli struffoli sono un dolce della tradizione tipica napoletana. Si preparano alla vigilia e conservano intatta la loro bontà anche fino alla Befana. Gli struffoli si conservano per giorni grazie alla patina di miele con la quale sono ricoperti quando sono ancora caldi.

Sono piccole palline di pasta fritte e poi passate per un minuto in padella col miele. L’impasto è senza lievito. Si fa con farina, burro, zucchero, uova ed una punta di bicarbonato.
Questa è la personale ricetta di Teresa (mamma di )

Ingredienti:

farina: 250 gr.
uova: 2
burro (o strutto): 30 gr.
zucchero: 100 gr.
vino bianco secco (o grappa): 2 cucchiai
bicarbonato: la punta di un cucchiaio
miele: 150 gr.
canditi (di cedro e arancia): 80 gr. tagliati a dadini piccolissimi
scorza grattugiata di mezzo limone
scorza grattugiata di mezza arancia
un pizzico di sale

Preparazione:

Sul tavolo setacciate a fontana la farina con una punta di bicarbonato. Al centro ponete le uova, il burro a pezzetti, lo zucchero, la scorza di limone, il vino bianco (o la grappa) e il pizzico di sale. Lavorate bene la pasta, poi con il matterello tirate una sfoglia dello spessore di mezzo centimetro circa.

Con un coltello, o con una rotella, tagliate la sfoglia a strisce di un centimetro e poi le strisce le tagliate a dadini. Sistemate i dadini un po’ distanziati, lavorando con le mani ben infarinate per evitare che si attacchino.
 
02_struffoli

03_struffoli
Preparate una teglia per friggere, e portate l’olio a giusta temperatura. Per la frittura degli struffoli serve abbondante olio. Le palline di impasto dovranno galleggiare durante la cottura.
Utilizzate una friggitrice a cestello estraibile come questa.
 
04_struffoli
Quando l’olio è sufficientemente caldo potete procedere con la prima cottura. Trasferite gli struffoli su un vassoio e poi fateli scivolare delicatamente nell’olio per evitare schizzi. Versateli poco alla volta in modo da mantenere la temperatura dell’olio costante.
 
05_struffoli

06_struffoli
2 minuti e gli struffoli sono già cotti.

07_struffoli

08_struffoli
Scolateli quando sono appena dorati e trasferiteli su di una teglia rivestita di carta assorbente.
 
09_struffoli
Ora prendete un tegame abbastanza capiente. Versateci il miele e, per aromatizzarlo, aggiungete la buccia d’arancia (grattugiatela al momento).
 
10_struffoli

11_struffoli
fate sciogliere il miele a fuoco dolce, e poi versateci gli struffoli. Mescolate delicatamente e toglieteli dal fuoco quando tutto il miele è stato assorbito.
 
12_struffoli

13_struffoli
A questo punto gli struffoli sono pronti. Disponeteli sui piatti da portata dandogli la forma che preferite. Per modellare al meglio, bagnatevi le mani con acqua fredda e date la forma a piramide pressandoli leggermente. Come tocco finale aggiungete gli zuccherini colorati.
 
14_struffoli
Sono ancora più buoni se serviti nei giorni successivi!
 
15_struffoli

condividi