Gnocchi di patate

Preparare gli gnocchi di patate in casa non è difficile se scegliete le patate giuste.

Le patate giuste sono quelle di tipo “farinoso” indifferentemente a pasta gialla o bianca (anche se si consigliano le patate a pasta bianca), mentre da evitare assolutamente le patate novelle in quanto, essendo molto acquose, tendono ad assorbire più farina e rendono gli gnocchi gommosi.

Ingredienti: 200 gr. di farina per ogni kg di patate, assaggiate l’impasto e aggiustate di sale.

Le dosi sono puramente indicative perchè la quantità necessaria di farina varia in funzione della capacità di assorbimento delle patate utilizzate. Se mettete troppa farina gli gnocchi risulteranno duri, se ne mettete poca si disferanno nell’acqua di cottura o nel piatto dopo averli scolati.

Vi consigliamo quindi vivamente di fare qualche tentativo a piccole dosi per familiarizzare con la consistenza giusta dell’impasto e con le procedure di cottura.

Preparazione:

Lavate le patate, lessatele con la buccia, scolatele, sbucciatele e passatele, ancora calde, nello schiacciapatate; impastate il passato ottenuto, aggiungendo, poco alla volta la farina, fino a ottenere un composto consistente, morbido e liscio.

Dividete l’impasto a pezzi e formate dei cilindri grossi come un dito. Tagliateli a pezzetti con un coltello infarinato, quindi procedete in questo modo:

se non possedete la caratteristica assicella riga-gnocchi, prendete una forchetta con una mano e con l’altra mano passate delicatamente ogni pezzetto di impasto tra il pollice e la forchetta infarinata, facendolo ruotare in modo da imprimere una fossetta. Fate questo movimento il più velocemente possibile e disponete gli gnocchi uno alla volta sopra un vassoio ben infarinato.

Bollite abbondante acqua e salatela. Versate gli gnocchi nell’acqua a leggero bollore, e mano a mano che verranno a galla, scolateli e distribuiteli direttamente nei piatti caldi. Cuoceteli in più volte per evitare di raffreddare bruscamente l’acqua di cottura.

Conditeli a piacere.

condividi