Pane comune

In Italia esistono centinaia di differenti tipologie di pane, legate a tradizioni locali che si tramandano da secoli.

Ogni regione, provincia e comune ha la sua ricetta ed il suo formato. Ogni forno di paese ha il suo sfilatino, la sua pagnotta, la sua panella, la coppia, la rosetta, il bauletto, la ciabatta, il filoncino, la treccia ecc… ecc…

Gli ingredienti principali sono: farina di cereali, acqua, sale e lievito.

Quella descritta di seguito è la nostra ricetta ideale per farsi il pane in casa, utilizzando il forno elettrico da cucina ed il lievito di birra a cubetti.

panini fatti in casa
Le dosi degli ingredienti sono:
per 1 cubetto di lievito di birra, 1 kg di farina, 3 cucchiaini colmi di sale fino, 5 cucchiai di olio extravergine di oliva e circa 600 ml d’acqua tiepida

Per impastare vi consigliamo di utilizzare un grosso recipiente in plastica, tipo insalatiera.

Procedete in questo modo:
versate la farina nel recipiente, mischiate il sale, poi fate un cratere al centro e riponetevi il lievito di birra.

Ungetevi una mano di olio, e con quella mano cominciate a sciogliere il lievito direttamente nella farina, aggiungendo un po’ di acqua tiepida.

Quando il lievito sarà diventato una poltiglia, cominciate ad aggiungere l’acqua poco alla volta.

Partendo dal centro del cratere, muovete la mano come se fosse una centrifuga ed amalgamate poco alla volta la farina all’esterno.

Mantenete l’impasto molto liquido aggiungendo altra acqua tiepida e assorbendo gradualmente la farina intorno.

Impastate con una sola mano (unta d’olio per evitare che l’impasto si attacchi troppo alle dita).

Quando tutta la farina sarà stata assorbita dall’impasto, cominciate a versarvi l’olio di oliva nella mano sporca di impasto, e continuate a lavorare la pasta di pane.

Poco alla volta l’impasto si staccherà dalle dita e la pagnotta assumerà la classica consistenza elastica ed omogenea.

La lavorazione dell’impasto è fondamentale nel raggiungimento del risultato finale. Non stancatevi nel manovrarla. La pasta va lavorata molto ed energicamente.

Quando avrà raggiunto una buona elasticità, disponete il panetto in un recipiente infarinato, oppure nello stesso recipiente che avete utilizzato per l’impasto, a patto che sia abbastanza grande da contenere la lievitazione dell’impasto.

Avvolgete il recipiente prima in un panno, poi in una busta di plastica e riponetelo a lievitare

Per la lievitazione vi diamo due alternative:
la lievitazione veloce. Un ora e mezza circa a temperatura ambiente, preferibilmente in un luogo caldo.

la lievitazione lenta. Dieci ore o + in frigorifero (NB. se utilizzate la lievitazione lenta potete anche dimezzare la quantità di lievito necessaria ottenendo un pane più leggero e digeribile)

Con entrambi i metodi di lievitazione, la pasta raddoppierà quasi il suo volume.

A questo punto prendete l’impasto e lavoratelo per qualche minuto ancora, facendo ritornare il panetto alle dimensioni originali.

Dategli la forma che preferite (panini, focacce, filoncini, pagnotta, pizza ecc…), e riponete a lievitare per un’altra ora e mezza circa, nella teglia che userete per il forno. (i tempi di lievitazione possono variare di molto a seconda della temperatura e del grado di umidità).

panini prima della lievitazione

 

Infornate a forno già caldo (180/200°) e fate cuocere fino a che la crosta non si dora e diventa croccante.

I tempi di cottura variano in funzione del formato di pane che avete prodotto
– 15/20 minuti circa per piccoli panini.
– 10/15 minuti per una pizza o una focaccia
– 25/30 minuti per una pagnotta di media grandezza

se vi avanza un po’ di impasto potete fare anche una bella focaccia. e questo è il risultato

_______________________________

con lo stesso procedimento e lo stesso impasto potete fare anche un’ottima pizza. Visita le nostre ricette della pizza fatta in casa.
 

Pizza pancetta stracchino e parmigiano
Una pizza soffice e fragrante con pancetta saporita al parmigiano ed un cuore morbido di stracchino e mozzarella
pizza pancetta stracchino e parmigiano

Pizza prosciutto cotto e salsiccia
la specialità di Nadia, pizzaiola ufficiale di ricettedi.it. Il segreto sta nella preparazione della salsiccia. Sbollentata a parte ed insaporita con la salsa al pomodoro
pizza prosciutto cotto e salsiccia

Pizza Margherita
la pizza fatta in casa di Chef Antony. Doppia lievitazione per un impasto soffice e leggero. Salsa al pomodoro ristretta ed insaporita sui fornelli con olio di oliva ed origano. Un misto di mozzarella e scamorza fresca per guarnire.
pizza fatta in casa

Panini al latte
Doppia lievitazione, niente olio, acqua e latte in parti uguali per un impasto morbido e fragrante. Scopri la particolare tecnica per realizzare i bauletti

Panini all’olio
350 ml di acqua più 40 ml di olio extravergine di oliva per 500 gr. di farina. Impasto molto morbido e doppia lievitazione. Otterrete circa una ventina di panini soffici, leggeri, fragranti e profumati
panini all'olio

condividi