Piadina all’olio di oliva

01_padina_olio
Non avete pane in casa e vi serve un alternativa dell’ultimo momento? Provate questa ricetta. Una piadina morbida e fragrante, che si prepara in 1 ora, senza lievito e con solo acqua, farina, sale, olio extravergine di oliva ed un po’ di latte. Potete servirle in alternativa al pane, oppure scaldarle e farcirle con mozzarella e prosciutto cotto, con un classico stracchino e rucola, oppure come dolce con marmellata o nutella. Per prepararla vi occorre solo una buona padella antiaderente a fondo spesso e largo

Queste sono le dosi per circa 12 piadine del diametro di 15 cm:

02_padina_olio
– 400 gr. di farina
– 1 cucchiaino ben colmo di sale
– 1 bicchiere con 2/3 di acqua ed 1/3 di latte

03_padina_olio
– e 1 dito di olio extravergine di oliva

Per la preparazione procedete in questo modo.

Mettete tutti i 400 gr. di farina in una ciotola, aggiungete un cucchiaino di sale generoso e versate il bicchiere di acqua e latte leggermente intiepidito. Cominciate ad impastare fino a raccogliere tutta la farina della ciotola. Se necessario, aggiungete un po’ di farina. Quando avete creato l’impasto cominciate ad amalgamare l’olio poco alla volta, versandovelo nella mano con la quale impastate.

Mano a mano che aggiungete l’olio, l’impasto diventerà sempre più elastico ed omogeneo. Il segreto per preparare un buon impasto è lavorarlo bene. Non stancatevi quindi e continuate ad impastare. Quando la pasta comincia ad attaccarsi alle mani ungetevi di nuovo la mano con l’olio e continuate. Dopo dieci minuti di lavoro l’impasto è pronto e dovrà avere circa questo aspetto

04_padina_olio
Fate riposare per mezz’ora l’impasto. Lasciatelo nella ciotola sigillata con la pellicola trasparente, per mantenerlo umido. Quando riprendete l’impasto, accendete il fuoco sotto la padella per farla scaldare bene a fuoco vivo, e nel frattempo cominciate a stendere le prime piadine. Staccate un pezzo di impasto e ricavatene 4 o 5 palline. Il resto dell’impasto lasciatelo sempre nella ciotola coperta per evitare che si secchi troppo.

05_padina_olio
Cominciate a stendere l’impasto in sfoglie tonde.

06_padina_olio
la sfoglia deve essere molto sottile. Poco più spessa della lama di un coltello.

07_padina_olio
mentre la pentola si scalda, preparate qualche altra sfoglia

08_padina_olio
Quando la pentola è ben calda cominciate a cuocere la prima tornata di piadine. La padella deve essere rovente e a fuoco vivo. Adagiate la sfoglia delicatamente facendo attenzione a non formare delle pieghe.

09_padina_olio
Entro 30 secondi la sfoglia si gonfierà in decine di bolle

10_padina_olio
giratela subito sull’altro lato perchè altrimenti si brucia, e continuate la cottura per altri 30 secondi. Vi accorgerete visivamente quando la piadina avrà raggiunto il giusto grado di cottura.

11_padina_olio
Trovate un aiutante. Uno stende e l’altro cuoce … e in pochi minuti avrete preparato un vassoio di gustose e fragranti piadine come queste …

12_padina_olio
Conservatele in frigo in un piatto coperto con la pellicola trasparente. In frigo durano per giorni. Le avrete sempre pronte per riscaldarle in padella antiaderente e farcirle a piacere. Provatela ad esempio come dolce, farcita con la marmellata di arance

condividi