Timballo di riso ai frutti di mare

timballo di riso ai frutti di mare
 
Teresa, mamma di , esce dai soliti schemi e ci stupisce con una ricetta davvero spettacolare.

Un ciambellone di riso molto scenografico condito con un succulento sughetto di vongole, un cuore fumante di seppie e calamari, un contorno di piselli saltati con speck e cipolla, e 5 bellissimi scampi per guarnire.

Ingredienti per 8 persone

riso: 600 gr.
seppie: 800 gr.
calamari: 800 gr.
scampi: 8
vongole: 500 gr.
piselli: 500 gr.
speck: 100 gr. in un’unica fetta
passata di pomodoro: 500 gr.
cipolla
sedano
prezzemolo
olio

Preparazione

la ricetta di questo timballo si sviluppa in 4 preparazioni distinte che poi vengono assemblate alla fine, al momento di presentare il piatto.

queste sono le quattro fasi:
1) preparare la salsa di seppie, scampi e calamari
2) preparare il contorno di piselli
3) preparare il sughetto di vongole
4) cottura del riso in acqua o brodo vegetale

Per la preparazione della salsa di seppie, scampi e calamari procedete in questo modo.
Fate un trito con sedano e cipolla. Fatelo soffriggere in un tegame e poi aggiungete le seppie ed i calamari precedentemente puliti e tagliati a pezzi.
Fate rosolare il pesce per qualche minuto a fiamma vivace, girando di frequente con un cucchiaio di legno. Poi aggiungete la salsa al pomodoro allungata con mezzo bicchiere di acqua.

Mettete il coperchio e fate cuocere per una ventina di minuti circa a fiamma medio-bassa.
Aggiungete gli scampi verso fine cottura (5 minuti sono più che sufficienti)

Ora preparate i piselli.
In un tegame mettete lo speck tagliato a cubetti ed un paio di fettine di cipolla tritate.
Aggiungete i piselli, un filo di olio d’oliva, e fate rosolare a fuoco vivace per qualche minuto.
Poi aggiungete un bicchiere di acqua, e continuate la cottura a fuoco medio ed a coperchio chiuso, per una ventina di minuti circa (i tempi di cottura dipendono dai piselli utilizzati. Teresa, per questa ricetta, ha utilizzato piselli freschi).
Se necessario, togliete il coperchio verso fine cottura e fate restringere l’acqua di cottura.

Terza fase. Preparate il sughetto di vongole.
Fate scaldare un filo di olio di oliva con uno spicchio di aglio schiacciato. Aggiungete le vongole e cuocete con il coperchio a fiamma media fino a che tutte le vongole non si sono schiuse.
Sgusciate tutte le vongole, filtrate il sughetto di cottura e raccogliete il tutto in una ciotola

Tutti gli ingredienti del timballo sono pronti, non vi resta che cuocere il riso.
Fatelo cuocere in abbondante acqua leggermente salata o, meglio ancora, in un brodo vegetale (mamma Teresa ha cotto il riso in acqua ed ha aggiunto un pezzettino di dado vegetale durante la cottura)

Quando il riso è cotto scolatelo e conditelo subito con il sugo di vongole.
Aggiungete qualche cucchiaio della salsa al pomodoro nella quale avete cotto calamari, scampi e seppie.
Aggiungete 3 0 4 cucchiai dei piselli allo speck, qualche fogliolina di prezzemolo fresco tritata, un filo di olio extravergine di oliva e mescolate per amalgamare bene il tutto.

Preparate il piatto da portata in questo modo.
Date forma al vostro timballo di riso, servendovi di uno stampo per torte. L’ideale è uno stampo a ciambella con un bel buco grande.
Sistemate il riso condito dentro e pressatelo leggermente per compattarlo. Rovesciate lo stampo sul piatto da portata ed ecco a voi una bella ciambella di riso che potete presentare così
 
timballo ai frutti di mare
 
Fate una bella foto al piatto e poi servite.

Per ogni porzione di riso, aggiungete a fianco un cucchiaio di piselli saltati, le seppie ed i calamari con la loro salsa, uno scampo, una fogliolina di prezzemolo tritata ed un filo di olio extravergine di oliva
 
riso con seppie, calamari, vongole, scampi e piselli

condividi