Marmellata di mandarini cinesi (kumquat)

Pensavate che il kumquat, la pianta di Mandarini Cinesi, fosse solo una pianta ornamentale? I suoi frutti, piccoli e graziosi, vi sembrano assolutamente inutili? Effettivamente, se avete provato ad assaggiarli, come darvi torto? Tutta buccia, polpa inesistente, dal sapore non proprio inebriante … e pieno di semi giganteschi. Da mangiare non sono il massimo, ma se provate questa marmellata dovrete sicuramente ricredervi.


Una marmellata di agrumi insolita, dal sapore esotico e dal colore brillante. Una vera prelibatezza per stupire anche l’ospite più esigente.

 
marmellata_di_mandarini_cinesi_01
 

Questi sono gli ingredienti:

mandarini cinesi: 2 kg (puliti e senza semi)
limoni: 1 (polpa e buccia)
zucchero: 700 gr.

 
mandarini cinesi
 
Preparazione

per prima cosa preparate i mandarini cinesi. Questi vengono direttamente dalla pianta sul terrazzo di Elisa (che ha ideato la ricetta ed ha confezionato questa incredibile marmellata).
Mettete i mandarini a bagno in acqua fredda per almeno 12 ore
 

 
Il giorno successivo, scolateli, asciugateli e asportate le due estremità.
Poi tagliateli a metà e togliete tutti i semi
Questa è la parte più lunga e noiosa della ricetta, ma ne vale la pena.
 

 
Raccogliete i mandarini cinesi in una pentola larga dal fondo spesso e cominciate la cottura a fiamma dolce.
 

 
Del limone utilizzate la parte della scorza gialla, tagliata sottilissima, ed il succo spremuto.
Aggiungetelo nella pentola ad inizio cottura
 

 
Fate cuocere a fiamma bassa per 1 ora circa senza coperchio
 

 
Trascorsa la prima ora, aggiungete lo zucchero e continuate la cottura sempre a fiamma bassa e senza coperchio, per mezz’ora ancora
 

 
Mano a mano che la frutta cuoce, il succo si trasforma in uno sciroppo sempre più denso.
 

 
Se la polpa vi sembra sufficientemente morbida, allontanate la pentola dal fuoco, aspettate cinque minuti e poi passatela con un frullatore ad immersione
 

 
Rimettete la pentola sul fuoco e completate la cottura.
Per saggiarne la consistenza versatene un cucchiaio su un piatto freddo. Aspettate qualche minuto e osservate se cola ancora liquido oppure se rimane ben compatta.
Se rimane compatta è pronta.
 

 
Sterilizzate i vasetti (nel forno a 150° oppure in acqua bollente) e riempiteli quando sono perfettamente asciutti e con la marmellata ancora bollente

Per creare l’effetto sottovuoto tappate i vasetti con forza e riponeteli a riposare capovolti e coperti con canovacci
Il raffreddamento deve essere dolce e prolungato
 
marmellata_di_mandarini_cinesi_11
 
Il lavoro è terminato. Preparatevi ad assaggiare una vera prelibatezza.
 

 

condividi