Sughi d’uva


I sughi d’uva, detti anche budini di uva, o semplicemente “sughi”, non sono altro che mosto d’uva addensato sui fornelli con qualche cucchiaio di farina

 
sughi_di_uva_01
Tanto semplice, quanto buono! Ha la consistenza di un budino, un colore intenso di uva, ed un sapore ed un profumo unici.

Potreste definirlo un dolce a cucchiaio particolare. Ottimo da pasteggiare a fine pasto … ma Chef Antony, che ne è un vero appassionato, non disdegna di spalmarselo sul pane alla mattina, per una colazione sana nutriente e genuina.

I sughi sono buoni così. Semplici, con solo due ingredienti, farina e mosto.
Al limite, se lo preferite più dolce, potete aggiungere un paio di cucchiai di zucchero in fase di cottura.
 
sughi_di_uva_02

queste sono le dosi

mosto d’uva: 1 lt.
farina 00: 100 gr.

I sughi d’uva, sono una specialità gastronomica Emiliana.
Nei territori del Lambrusco, vengono chiamati semplicemente “Sughi” e si fanno rigorosamente con le uve dei vitigni del Lambrusco

Questo, ad esempio, è un mosto d’uva del vitigno “Lambrusco di Sorbara”. Un bel viola scuro intenso ed un profumo inconfondibile.
 

 
Sapete cosa è il mosto? il mosto non è altro che il succo della prima spremitura d’uva.
Se avete gli attrezzi in casa, potete farlo anche voi, partendo dal grappolo d’uva. Altrimenti recatevi in una cantina durante il periodo della vendemmia e compratelo già filtrato.

Il mosto non si conserva perché fermenta subito. Mettetelo in frigorifero e consumatelo entro un paio di giorni.

Se invece non volete farvi mancare i “sughi” per tutto l’anno, l’unica soluzione è quella di congelare il mosto. Fate delle porzioni ridotte (ad es. bottiglie da mezzo litro) e scongelatelo tutte le volte che volete prepararvi i vostri deliziosi budini di uva.


Questo è il procedimento per la preparazione dei “Sughi”

raccogliete la farina in una ciotola e aggiungete parte del mosto. Dovete mescolare facendo attenzione a non formare grumi
 

 
il resto del mosto cuocetelo a fiamma bassa girando di continuo con una frusta

dopo qualche minuto aggiungete la crema di farina e mosto

Dovete girare sempre … come se fosse una crema pasticcera
 

 
Quando comincia a bollire continuate sempre a girare ed aspettate che si addensi.
Il tempo di cottura totale è di circa 30 minuti

Trasferite la crema di mosto in vaschette, oppure in ciotoline monoporzione tipo quelle da budino
Fatele raffreddare a temperatura ambiente e poi conservatele in frigo.
 

 
Si mantengono per diversi giorni. Se, dopo qualche giorno, si dovesse formare qualche puntino di muffa in superficie, non preoccupatevi, è normale!
I sughi sono buoni lo stesso. E’ sufficiente asportare la parte superiore e mangiare il resto
 
sughi_di_uva_07

condividi