Castagnole al forno

Ok, lo sappiamo bene: il Carnevale senza un dolcetto fritto, non è carnevale … ma se avete già preparato, graffe, chiacchiere, frappe e zeppole, potete fare uno strappo alla regola, ed arricchire la vostra tavola imbandita con questi deliziosi dolcetti cotti al forno.

Le chiamiamo castagnole perchè hanno un’aspetto che ricorda quello delle loro cugine fritte, ma il loro impasto è più simile a quello della pasta frolla, con il burro al posto dell’olio di semi e con mezzo bicchiere di vino bianco per ammorbidirne la pasta.
 
castagnole_al_forno_10
 
Questa ricetta è stata perfezionata e migliorata da Elisa dopo vari esperimenti, e questo è il risultato. Dolcetti molto morbidi fatti con un impasto di farina, burro, zucchero e uova, allungato con mezzo bicchiere di vino bianco. Lievito per dolci per rendere più spumosa la pasta ed un liquore a scelta per aromatizzare. Cottura al forno a 200° per 7 minuti circa. Appena sfornate, finchè sono ancora calde, le passate nel liquore e poi nello zucchero semolato.

Ingredienti dell’impasto
farina: 300 g
zucchero: 90 g
burro: 50 g
uova: 2 piccole
lievito per dolci: 1/2 bustina
vino bianco: 1/2 bicchiere (quanto basta)
la buccia grattugiata di 1 limone

Preparazione
per prima cosa preparate l’impasto. Mescolate prima la farina col burro ammorbidito, lo zucchero, il lievito e le uova. Quando comincia a rassodarsi, aggiungete il vino bianco poco alla volta.

La quantità di vino bianco da aggiungere dipende dalla consistenza raggiunta dall’impasto, che a sua volta dipende dalla grandezza delle uova (Elisa suggerisce di usare due uova piccole. Se sono grandi, potete sbatterle a parte in una ciotola, e ne eliminate una parte).
 

 
Aggiungete il vino fino a che l’impasto “regge”. Dovete ottenere una consistenza molto più morbida rispetto alla pasta frolla; al limite del semi-solido ma che tenga la forma (vedi la prima foto in alto a sinistra del blocco seguente).

L’impasto deve riposare fuori frigo per almeno 4 ore. Quando lo riprendete, vi accorgerete che il lievito ha lavorato. Il volume è un po’ aumentato.

Con un cucchiaio staccate una porzione di impasto.
 

 
modellate le palline della stessa forma e grandezza, ed allineatele su una teglia rivestita con carta da forno. La cottura è molto veloce. Infornate a 200° per 7 minuti
 

 
Dopo averle cotte, finché sono ancora calde, passatele velocemente in una ciotola con un liquore a scelta, poi subito dopo nello zucchero semolato, e infine rimettetele nel forno spento caldo, al chiuso, per farle asciugare.
 

 
In questa foto-ricetta Elisa ha provato 3 versioni: una con il liquore al caffè, una con l’Alchermes ed una con il Limoncello. La differenza la si può notare dalla diversa colorazione, ma il sapore non cambia molto, l’aroma al liquore è appena percettibile.
 

 
le vostre castagnole al forno sono pronte per essere servite 😉
 
castagnole_al_forno_01

condividi