Moscato di Trani DOC

DPR su GU n.63 del 1971

Zone di produzione:
nei comuni di Trani, Ruvo, Bisceglie, Andria, Corato, Canosa, Minervino Murge, e in parte di quelli di Cerignola, Barletta, Terlizzi, Bitonto e Trinitapoli.

Vitigni:
almeno l’85% di Moscato di Trani, detto anche Moscato Reale, ed altri vitigni locali.

Caratteristiche:
colore giallo dorato; profumo intenso di fiori e di frutta, caratteristico; sapore dolce
naturale, vellutato.
gradazione minima 15°.

Come servirlo:
vino classico da fine pasto, particolarmente adatto alla pasticceria da forno. Va rinfrescato sino a 9/10°. Localmente viene servito, molto freddo, anche con i crostacei.

Nella tradizione Pugliese è consigliato come corroborante o ricostituente, ma naturalmente è solo una ottima scusa per scolarsene un bicchierino.