Sfogliatella Frolla

Rispetto alla sfogliatella tradizionale, la “sfogliatella frolla” si fa con un involucro di pasta frolla speciale senza uova, cotta al forno, farcita con il suo classico ripieno al semolino e ricotta al profumo d’arancia.

se vi piace la classica sfogliatella napoletana, avete trovato la ricetta che fa per voi.

questa è una ricetta che potete preparare facilmente in casa per non farvi mancare il sapore inconfondibile della classica sfogliatella

La preparazione di questo dolce la possiamo dividere in tre fasi:

1) la pasta frolla
2) il ripieno
3) preparazione e cottura

La pasta frolla ed il ripieno dovete prepararli con un certo anticipo, perché dovete fare riposare i due impasti in frigo per qualche ora. L’ideale è cominciare le fasi 1 e 2 la sera precedente, e la mattina successiva dedicarsi alla fase n.3

Cominciamo quindi dalla Pasta Frolla

L’impasto della sfogliatella frolla si fa senza uova e senza lievito. Questi sono gli ingredienti:

  • 500 g di farina
  • 180 g di zucchero
  • 100 ml di acqua
  • 180 g di burro
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 presa di ammoniaca per dolci (la punta di un cucchiaino)
  • mezzo cucchiaino di sale

Mescolate la farina e lo zucchero. Aggiungete il burro ammorbidito, mezzo cucchiaino di sale ed una presa di ammoniaca per dolci (se non avete l’ammoniaca per dolci, va bene lo stesso, la pasta frolla viene bene ugualmente)

aggiungete lo zucchero ed un cucchiaio di miele a scelta

per ultimo versate l’acqua fredda (o a temperatura ambiente) e cominciate ad impastare


Avvolgete l’impasto nella pellicola per alimenti in modo da mantenerlo umido e riponetelo in frigo a riposare per almeno 3 ore (va bene anche se lo preparate il giorno prima di utilizzarlo)

La fase numero 2) è il ripieno

Il ripieno per sfogliatella si fa con il semolino cotto nell’acqua ed amalgamato con la ricotta, lo zucchero ed un mix di aromi e canditi al profumo di arancia

Questi sono gli ingredienti per il ripieno tradizionale della sfogliatella

  • 180 g di semolino (cotto in 450 ml di acqua leggermente salata)
  • 200 g di ricotta (di mucca o di pecora – a scelta)
  • 200 g di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • la buccia grattugiata di 1 limone e 1 arancia
  • aromi a scelta (millefiori, vaniglia, cannella …)
  • canditi

Per prima cosa cuocete il semolino.

Il procedimento è uguale a quello della polenta. Scaldate l’acqua leggermente salata e poi aggiungete il semolino poco alla volta, mescolando per evitare che si formino grumi.

Cuocete a fiamma dolce. Quando tutta l’acqua è stata assorbita dal semolino e l’impasto rimanendo compatto, si stacca dalle pareti del tegame, allora è pronto

Spegnete e fatelo raffreddare



Fate raffreddare il semolino, trasferitelo in una ciotola e conditelo con 1 uovo sbattuto, la ricotta, la buccia di arancia e limone grattugiata, lo zucchero a velo ed uno o più aromi a scelta tra vaniglia, millefiori e cannella.




mescolate per bene tutti gli ingredienti, poi coprite la ciotola con la pellicola per alimenti e fatela riposare in frigo insieme alla pasta frolla.

(se vi piacciono i canditi, potete aggiungerli all’impasto insieme agli altri ingredienti. Questa foto ricetta invece è senza canditi)

siete pronti per la terza fase

la preparazione e la cottura della sfogliatella frolla

Dividete l’impasto in palline della grandezza di poco superiore ad una noce e stendetele in forma ovale con uno spessore di 2-3 millimetri


farcite ogni ovale con il ripieno e poi richiudete l’impasto come se fossero dei ravioli, sigillando i bordi dell’impasto.


date una leggera forma a cornetto (appena accennata) e girate i bordi  verso il basso. Infine, con uno stampino circolare, rifilate il bordo in eccesso.


accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 200° circa. Disponete le sfogliatelle frolle su una teglia rivestita con carta da forno e, prima di infornarle, spennellatele con una miscela di tuorlo d’uovo, sbattuto e stemperato con mezzo cucchiaio di latte


per la cottura calcolate circa 35-40 minuti in forno a 180-200°

la vostra sfogliatella frolla è pronta. Fatele raffreddare e servitele con una spolverata di zucchero a velo

condividi