Liquore al Mandarino

 

La sezione dei Liquori fatti in Casa è una delle più popolari di RicetteDi.it

Il merito principale è del nostro limoncello fatto in casa, che per anni è stato nelle prime 10 posizioni dei risultati dei motori di ricerca.

Nel momento in cui vi scriviamo la nostra pagina più visitata è invece quella del bellissimo foto-tutorial del liquore centerbe.

Il nostro specialista in liquori e Luigi. Lui è l’autore e creatore di quasi tutti i liquori di RicetteDi.it.

Le sue ultime sperimentazioni sono 2 ricette a base di mandarino: il liquore al mandarino (che vi presentiamo in questa pagina) e la crema liquore al mandarino (che posteremo nei prossimi giorni)

Liquore al mandarino

queste sono le dosi degli ingredienti proposte da Luigi (se volete aumentare il grado alcolico, abbassate la percentuale di acqua ed aumentate quella dell’alcol)

– 10 mandarini biologici non trattati (solo la buccia)
– 500 ml di acqua
– 500 g di zucchero
– 500 ml di alcol alimentare

Preparazione

per prima cosa lavate i mandarini interi in acqua fredda per eliminare tutte le impurità della buccia

dopo aver asciugato per bene i mandarini, tagliate la buccia molto sottile, prendendo solo la parte arancione aromatica

fate macerare le bucce di mandarino con 500 ml di alcol alimentare a 90-95° per 2 settimane circa (dai 10 ai 15 giorni).

Utilizzate un recipiente di vetro a chiusura ermetica

preparate lo sciroppo di acqua e zucchero

Mescolate l’acqua e lo zucchero a freddo. Accendete i fornelli e portate ad ebollizione.
L’acqua deve raggiungere il bollore e deve bollire per almeno 5 minuti a fiamma bassa

Spegnete e fate raffreddare lo sciroppo fino a temperatura ambiente

Lo sciroppo deve essere preparato allo scadere dell’ultimo giorno di macerazione. In modo da averlo pronto a temperatura ambiente.

trascorse le due settimane di macerazione, filtrate l’alcol con un colino a maglie strette ed unitelo allo sciroppo

come potete vedere, le bucce di mandarino, dopo la macerazione, hanno trasferito la loro colorazione, il profumo e gli aromi all’alcol

dopo aver mescolato l’alcol allo sciroppo, il vostro liquore è pronto per essere imbottigliato

imbottigliate con mestolo ed imbuto. Utilizzate esclusivamente bottiglie in vetro. Tappate ermeticamente preferibilmente con tappi in sughero e conservate le bottiglie in dispensa chiusa.

Questo liquore, così come il suo “cugino” limoncello, per gustarlo al meglio, va servito molto freddo.

Tenete quindi sempre una bottiglia in freezer, pronta da mettere in tavola a fine pasto dopo il dolce, per i vostri ospiti.

condividi