Cantucci

I Cantucci sono biscotti alle mandorle tipici della regione Toscana. La ricetta nasce a Prato e ha origine antichissime. Si tratta di biscotti secchi che possono essere conservati per giorni e giorni.

Si servono tradizionalmente accompagnati da un bicchierino di Passito o Vin Santo nel quale bisogna appena intingerli prima di morderli.

Ingredienti:

300 gr di mandorle tostate intere
500 gr di zucchero
500 gr di farina bianca
3 uova
vaniglia
1 arancia
lievito per dolci
un pizzico di sale

Preparazione:

Per prima cosa preparate gli ingredienti. Sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere una consistenza spumosa, quindi unite la scorza dell’arancia grattugiata.
Preparate anche le mandorle spezzettandole grossolanamente.

Prendete una ciotola dove andrete ad amalgamare gli ingredienti. Cominciate dalla farina, amalgamate le uova precedentemente sbattute con lo zucchero e la scorza d’arancia, il lievito, la vaniglia e un pizzico di sale.

Lavorate per bene l’impasto fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica, poi aggiungete i pezzi di mandorle tritati, e create dei filoncini rettangolari lunghi della lunghezza della teglia da forno, larghi 8-10 centimetri e alti 1 centimetro circa.

Disponete i filoncini su di una teglia rivestita di carta da forno, oppure ben imburrata, e infornate a forno già caldo a 180°C circa.

Fate cuocere per circa 15 minuti senza mai aprire il forno in modo che i filoncini acquistino una buona consistenza, quindi togliete la teglia dal forno senza spegnerlo, e tagliateli a fette parallele diagonali di un centimetro circa, dando ai biscotti la tipica forma dei Cantucci.

Infine rimettete la teglia in forno e fate biscottare l’impasto dei Cantucci per altri 15/20 minuti almeno sempre a 180°C. Prima di servirli fateli raffreddare.

condividi