Baci di Dama alle Mandorle

Preferisci quelli con la farina di mandorle, oppure con le nocciole tritate? Le due ricette sono perfettamente uguali. Elisa, la nostra specialista in biscotti e pasta frolla, le ha provate entrambe. Tra le due versioni, Chef Antony preferisce i baci di dama alle Nocciole. Sebbene la pasta frolla con mandorle tritate, sia più friabile è delicata, l’abbinamento più indicato con il cioccolato fondente, è senz’altro quello con le nocciole.

In questa pagina vi presentiamo la ricetta nella versione classica. La pasta frolla dei biscotti si fa senza lievito, con mandorle tritate, farina, zucchero, burro ed un albume per legare. Il collante delle calotte è cioccolato fondente fuso in un pentolino a bagnomaria
 
baci_di_dama_mandorle_01
 
Date sfogo alla vostra creatività! I baci di dama si prestano a tantissime interpretazioni, sia nell’impasto dei biscotti, che nel ripieno che li unisce. La pasta frolla può essere più o meno friabile, più o meno burrosa, più o meno secca. Potete aggiungere un uovo, il lievito per dolci, oppure la fecola di patate, e il cacao in polvere. Anche per il ripieno potete sbizzarrirvi: dalla classica cioccolata fondente, alla marmellata, al cioccolato bianco o al latte. L’unica cosa in comune per tutti i baci di dama è la loro forma: due calotte di pasta frolla, cotte separatamente ed attaccate grazie al ripieno.

 
BBa
 
Ingredienti:
mandorle sgusciate: 150 gr.
zucchero: 100 gr.
farina: 150 gr.
burro: 100
albume: 1
sale: un pizzico
cioccolato fondente: 50 gr.


Per prima cosa sgusciate le mandorle, passatele in forno a 180 gradi per 10 minuti, eliminate la pellicina marrone e poi tritatele.

In una ciotola di vetro unite la farina, le mandorle tritate, lo zucchero ed il burro ammorbidito
 

 
aggiungete un pizzico di sale, un albume d’uovo ed impastate.
 

 
è bene far riposare la pasta frolla in frigorifero prima di modellare i biscotti. Avvolgetela con la pellicola trasparente e mettetela in frigo per un’oretta. Quando la riprendete, staccate un pezzettino di impasto alla volta, modellate delle palline con le mani e disponetele in una teglia rivestita con carta forno. Appiattitele leggermente in modo da formare la base della calotta sulla quale dovrete spalmare il cioccolato
 

 
fate cuocere in forno a 170° per 12-15 minuti circa, a seconda della grandezza delle calotte.
 

 
Fondete il cioccolato a bagnomaria e con un cucchiaino, spalmatelo sulla base della calotta. L’ultimo passaggio è unire i due biscottini per ricomporre la sfera e poi farli raffreddare per far solidificare il cioccolato
 

 
I baci di dama alle mandorle sono pronti
 
baci_di_dama_mandorle_07

condividi