Carmignano DOCG

Il celebre editto Mediceo del 1716 classificò il territorio che circoscrive l’attuale zona del Carmignano DOCG, tra le quattro aree di merito della viticoltura fiorentina.

Nel territorio di Carmignano e Poggio a Caiano (che oggi è in provincia di Prato), in una ristretta area collinare, si tratta della più piccola DOCG italiana per estensione vitata.

Le caratteristiche climatiche e paesaggistiche sono simili a quelle del Chianti con esposizioni collinari fresche e ventilate.

E’ prodotto con uve Sangiovese per un minimo del 50 %, l’altra metà può essere composta da Trebbiano Toscano, Canaiolo Bianco, Malvasia del Chianti per un 10% massimo, Canaiolo Nero per un 20% massimo, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon per un 20% massimo.

Il vino si presenta con un colore rubino vivace, intenso, tendente al granato con l’invecchiamento. Odore classico vinoso, con un profumo intenso, anche di mammola. Armonico, morbido e vellutato, dal sapore asciutto, sapido e pieno. Gradazione minima 12,5°

Viene immesso al consumo dopo il 1° Giugno del secondo anno successivo a quello di produzione delle uve, dopo un periodo obbligatorio di 8 mesi di invecchiamento in botti di castagno e/o rovere. Per il Carmignano Riserva DOCG occorrono invece 12 mesi di invecchiamento con immissione al consumo a partire dal 29 Settembre (San Michele – festa di Carmignano) del terzo anno successivo a quello di produzione delle uve.

Tra i produttori segnaliamo:

Tenuta di Capezzana in Via Capezzana, 100 – 59015 Carmignano (PO) con il VILLA DI CAPEZZANA CARMIGNANO D.O.C.G.
sito internet: www.capezzana.it

Piaggia, in via Cegoli, 47 – 59016 Poggio a Caiano (PO) con il PAGGIA CARMIGNANO D.O.C.G.
sito internet: www.piaggia.com

Azienda Agricola Pratesi in Via Rizzelli, 10 – 59011 Seano – Carmignano (PO) con il CARMIGNANO D.O.C.G.
sito internet: www.pratesivini.it