Pesto ligure (… secondo noi)

pesto_con_frullatoreLa premessa è doverosa: la vera preparazione deve essere con pestello e mortaio (… altrimenti non si chiamerebbe “pesto”).

Se non avete il mortaio, nessun problema! Potete usare il frullatore o un mixer. In questa foto-ricetta Chef Antony ha usato un frullatore ad immersione (… non avendo niente di meglio).

Il risultato naturalmente non è lo stesso. Ci potete trovare pezzettini di basilico ancora interi ed il colore finale non è proprio un bel verde brillante invitante. Per migliorare la preparazione dovreste usare il frullatore con cautela, a piccoli strappi. Bisogna evitare di surriscaldare il trito e di alterare il sapore del basilico. Alcuni consigliano di aggiungere un po’ di ghiaccio tritato.

Ingredienti:

– basilico: 200 gr. in foglie lavate e asciugate
– pinoli: 2 cucchiai
– aglio: 2 spicchi
– parmigiano: 3 cucchiai
– pecorino: 3 cucchiai
– olio extra vergine di oliva: 15 cucchiai

le dosi degli ingredienti sono puramente indicative. E’ possibile variare le proporzioni a piacere in base al proprio gusto personale, il consiglio è di cominciare con la ricetta proposta e modificarla in modo graduale le volte successive (magari con l’ingrediente segreto … provate ad esempio ad aggiungere qualche gheriglio di noce).

Preparazione:

Per prima cosa procuratevi il basilico fresco.
 
basilico
Sfoltite le piante del vostro orticello e riempite un’insalatiera con le foglioline più belle. Lavatele e mettetele ad asciugare su un canovaccio senza premerle
 
basilico_fresco
Sbucciate due spicchi di aglio e preparate pinoli, olio extravergine di oliva, pecorino e parmigiano grattugiati.
 
basilico_aglio_e_pinoli
Tagliate le foglie di basilico con una forbice e mettetele in una ciotola con i pinoli e due spicchi di aglio tritati
 
ingredienti_per_pesto
Aggiungete 5 cucchiai colmi di olio e cominciate a frullare procedendo a piccoli colpetti (non abbiate paura di abbondare con l’olio).

Quando il pesto comincia a prendere forma aggiungete altro olio e, gradualmente, i formaggi grattugiati.
pesto_di_basilico
Finite di frullare sempre a colpetti brevi di massimo 5 secondi. Quando il pesto avrà raggiunto l’aspetto desiderato, trasferitelo nei vasetti e coprite la superficie con un filo di olio extravergine di oliva
pesto_con_frullatore_01

Che soddisfazione! Raccogliere le foglie di basilico dal proprio orto, trasformale in pesto e condirci un bel piatto di pasta. In questa foto un piatto di maccheroni al pesto, un bel pomodoro fresco ed una manciata di parmigiano grattugiato. Prima di condire la pasta diluite il pesto con una cucchiaiata di acqua di cottura della pasta stessa.

maccheroni_al_pesto_e_pomodorini
vuoi un’idea per la pasta al pesto? Prova le nostre ricette di pasta fredda ed insalate di pasta

Oppure provalo in questa ricetta: insalata di patate e seppioline al pesto

condividi