Pan Brioche farcito

avete mai letto gli ingredienti delle merendine confezionate che la mattina mettete nello zaino dei vostri bambini?
latte in polvere, agenti lievitanti, acidi vari, stabilizzanti, aromi, conservanti, emulsionanti ecc…
Le merendine hanno tutte lo stesso sapore, costruito in laboratorio e standardizzato.

Se volete una merenda sana, nutriente, genuina e salutare, provate a preparare il pan brioche in casa. Non è difficile!
In questa pagina vi presenta una particolare ricetta preparata da Elisa con il suo lievito madre.
Un ciambellone di pan brioche fatto di 10 rotolini alternati ripieni di marmellata e cioccolata.

 
pan brioche ripieno
 
i rotolini ripieni vengono accostati in una teglia e messi a lievitare.
Durante la lievitazione i bauletti ripieni si fondono insieme in un corpo unico ma, una volta cotti, potete staccarli facilmente e farli diventare 10 gustose brioches.
 
pan brioche farcito
 

Questi sono gli ingredienti:

farina 00: 200 gr.
farina manitoba: 200 gr.
lievito madre: 150 gr.
uova: 2
burro: 60 gr.
zucchero: 60 gr.
latte: 60 ml.
miele di acacia: 1 cucchiaio
vanillina: 1 bustina
arancia grattugiata: 1

Preparazione:
uno dei vantaggi di panificare con il lievito madre è quello di non essere schiavi di orari rigidi di lievitazione.
L’impasto non inacidisce e potete organizzare tranquillamente la giornata in base alle vostre esigenze.

Per questo pan brioche, ad esempio, Elisa ha preparato il primo impasto nel tardo pomeriggio. Lo ha messo a lievitare e la mattina dopo ha lavorato le forme ed ha preparato il rotolo farcito.
Lo ha rimesso a lievitare ed al pomeriggio lo ha infornato.

La preparazione ha impiegato quindi circa 24 ore dal primo impasto fino al termine della cottura, ed il risultato è un pan brioche favoloso con una lievitazione perfetta.

L’impasto comincia così:
in una ciotola sciogliete lo zucchero con 2 uova, 1 cucchiaio di miele di acacia, 60 ml. di latte, la buccia di un’arancia grattugiata e 150 gr. di lievito madre
 

 
Il lievito madre si scioglie con le uova ed il latte.
A questo punto aggiungete 1 bustina di vanillina e la farina
 

 
Mescolate fino a quando l’impasto comincia a rapprendersi
 

 
trasferite l’impasto sulla spianatoia e cominciate a lavorarlo con le mani infarinate.
E’ questo il momento per aggiungere il burro. Aprite la pagnotta, inserite qualche pezzetto di burro ed amalgamatelo impastando a piene mani.

Poi riaprite l’impasto e inserite altro burro.

In due o tre passaggi amalgamate tutti i 60 gr. di burro
 

 
continuate a lavorare l’impasto e mettetelo a lievitare coperto con un panno
 

 
Come già scritto in precedenza, il bello del lievito madre è che la pasta non inacidisce. Potete far lievitare l’impasto una notte intera e riprenderlo la mattina successiva
 

 
Dopo la prima lievitazione, riprendete l’impasto, lavoratelo brevemente e poi dividetelo in 10 parti uguali
 

 
stendete ogni pagnottina in strisce di impasto larghe una decina di centimetri. Spalmate con uno strato di marmellata oppure di crema gianduia.
In questa foto-ricetta Elisa ne ha farcite 5 con la marmellata e 5 con la crema gianduia
 

 
arrotolate le strisce di impasto per racchiudere il ripieno.
 

 

 
Ora vi occorre una teglia adatta per la cottura. Dovete disporre i bauletti farciti leggermente distanziati l’uno dall’altro.
Potete utilizzare uno stampo per ciambelle come questo. Imburratelo e posizionate i rotolini in verticale, schiacciandoli e sistemandoli per bene
 

 
Ora siete pronti per la seconda lievitazione. Coprite la teglia con un canovaccio e rimettete la pasta a lievitare.

Le ore di lievitazione dipendono dalla stagione nella quale vi trovate. In estate vi bastano 2 o 3 ore, mentre d’inverno oltre le 6 ore.

… ma come già detto e ridetto, non preoccupatevi molto delle ore di lievitazione, perchè l’impasto fatto con il lievito madre non inacidisce.

Quindi se avete preparato la teglia la mattina, potete infornarla al pomeriggio
 

 
La lievitazione è evidente. I bauletti gonfiandosi, sono sbocciati come delle rose e si sono uniti l’uno con l’altro.

Prima di infornare, preparate una glassa con latte e zucchero a velo, e spennellate tutta la superficie del ciambellone con un pennello per dolci.
 

 
come tocco finale, guarnite con qualche zuccherino
 

 
Infornate a 180° e cuocete per 30 minuti circa.
Il vostro pan brioche ripieno è pronto!
 
corona di pan brioche farcito
 

condividi