Torta Mimosa

Questa non è una torta semplice. La preparazione, se seguite alla lettera tutte le fasi descritte di seguito, vi impegnerà per due giorni. Il primo giorno dovete preparate il pan di spagna e la crema pasticcera, mentre il giorno successivo assemblate la torta, con la base di pan di spagna e la crema chantilly.
 
torta_mimosa_01
 
Perché bisogna preparare la base il giorno precedente? Perché il pan di spagna deve asciugarsi per poterlo intagliare e poi sbriciolare

In questa pagina vi presentiamo la versione classica della Torta Mimosa. Un pan di spagna speciale senza lievito, ma molto soffice e spumoso. Una pasta gialla brillante, ottenuta grazie ad un impasto con ben 6 uova. Una delicatissima crema Chantilly per farcire, e briciole di pan di spagna per decorare

Se vi avanza un po’ di crema chantilly, potete servirla in eleganti coppette monoporzione ricoperte di briciole di pan di spagna. Queste “Coppette Mimosa” sono bellissime!
 
coppetta_mimosa_01
 


Ingredienti per il pan di spagna
uova: 6 (circa 350 g. pesate intere col guscio)
zucchero: 200 g
farina 00: 150 g
fecola di patate: 50 g
sale: un pizzico
Ingredienti per la crema chantilly
panna fresca: 250 gr.
zucchero a velo: 1 cucchiaio
uova: 6 (solo tuorli)
zucchero: 250 g
farina: 50 g
latte: 500 ml
vanillina: 1 bustina
sale: un pizzico
Per bagnare il pan di spagna usate una miscela di acqua (150 g.), zucchero (70 g.) e Rum (oppure Liquore Strega)


La ricetta possiamo dividerla in 3 fasi:
– la preparazione del pan di spagna (1 giorno prima)
– la preparazione della crema pasticcera (1 giorno prima) e della crema chantilly
– la composizione della torta

1) per prima cosa preparate una torta base di pan di spagna

Dividete i tuorli d’uovo e metteteli in una ciotola con lo zucchero ed un pizzico di sale. Gli albumi raccoglieteli in un’altra ciotola.
 

 
Sbattete tuorli e zucchero per almeno 15-20 minuti. Devono diventare di colore chiarissimo, quasi bianco.
Questa fase è fondamentale perché l’impasto di questa ricetta è senza lievito. Dovete sbattere a lungo i tuorli d’uovo per rendere spumoso l’impasto. Se volete velocizzare la preparazione ed evitare rischi, in alternativa, potete aggiungere una bustina di lievito per dolci.
 

 
Da questo punto in poi, non si utilizza più lo sbattitore. Munitevi di una spatola e incorporate prima gli albumi montati a neve e poi la farina, procedendo poco alla volta. Anche questo è un passaggio importante. Dovete incorporare gli ingredienti senza “smontare” l’impasto, con movimenti delicati della spatola, procedendo dal basso verso l’alto.
 

 
trasferite questo composto molto cremoso in una tortiera imburrata e infarinata (quella della foto è di 22 cm di diametro). L’impasto va fatto colare nella teglia e non va assolutamente livellato. Deve riempire lo stampo in maniera naturale senza smontare la preparazione.

Cuocete a 170° per 35-40 minuti circa. A cottura ultimata, spegnete ma non aprite il forno per almeno 10 minuti.

 

 

2) preparate la crema chantilly. L’ingrediente principale è la crema pasticcera, che dovete preparare, come il pan di spagna, il giorno precedente. Per la foto-ricetta della Crema Pasticcera illustrata in tutte le fasi della preparazione, seguite questo link:
http://ricettedi.it/cucina/2009/09/crema-pasticcera/
oppure cliccate sull’immagine seguente

06_crema_pasticcera
Dopo aver preparato la crema pasticcera, riponetela in frigo.

Il giorno successivo terminate la preparazione. Montate la panna con un cucchiaio di zucchero a velo ed incorporatela delicatamente alla crema pasticcera. Utilizzate un cucchiaio
 

 
questa crema chantilly è fantastica. Guardate che spettacolo!
 
crema chantilly
 
ora avete pronti tutti gli ingredienti e potete procedere con la terza fase: l’assemblaggio della torta

3) Tagliate la copertura superiore della torta base, e scavate la parte interna del pan di spagna.
 

 
sbriciolate il pan di spagna che avete ricavato, mentre la base la imbevete spennellandola con una soluzione di acqua, zucchero e Rum, preparata in questo modo: scaldate l’acqua e zucchero in un pentolino a fuoco dolce, poi spegnete e aggiungete il liquore.
 

 
Farcite la torta con la crema chantilly. Fate un bello strato all’interno e la spalmate anche lungo i bordi.
 

 
con le briciole di pan di spagna ricoprite tutto il dolce. Il pan di spagna sbriciolato si attacca grazie alla crema Chantilly.
 

 
La vostra torta Mimosa è pronta
 
torta_mimosa_12

condividi