Treccia Rustica

01_treccia_rustica
La treccia rustica di Elisa è davvero spettacolare! L’impasto viene diviso in tre parti ed arrotolato con pancetta, prosciutto cotto e salame più un mix di provolone ed emmental tagliati a dadini. Ognuno dei 3 rotolini che compongono la treccia, è farcito in modo diverso. A completare il ripieno, una bella manciata di parmigiano reggiano grattugiato.

Questo rustico, molto scenografico ed anche bello da vedere, stupisce per la sua semplicità di realizzazione. La ricetta assomiglia molto a quella dei panini napoletani. Un impasto lievitato molto morbido, farcito con salumi vari e formaggi filanti.

02_treccia_rustica

questi sono gli ingredienti per l’impasto:
– 300 g di semola di grano duro
– 300 g di farina 00
– 1 cucchiaino colmo di sale
– 1\2 cubetto di lievito (sciolto in mezzo bicchiere di acqua con una presa di zucchero)
– 60 ml di olio di oliva
– 160 ml di latte
– acqua quanto basta (circa 150 ml)

Per il ripieno procuratevi:
– 130 g di salame milano
– 150 g di prosciutto cotto
– 130 g di pancetta magretta
(tagliati in fette abbastanza grosse)
– 1 fetta di emmental
– 1 fetta di provolone

Spennellate la treccia con
– 1 tuorlo d’uovo sbattuto con un po’ di latte
ed aggiungete una manciata di
– semi di papavero

Preparazione

Per prima cosa mischiate le due farine con un cucchiaio colmo di sale fino

03_treccia_rustica
poi sciogliete il lievito di birra in mezzo bicchiere d’acqua e la punta di un cucchiaino di zucchero. Aggiungete il lievito alle farine, quindi il latte tiepido e l’olio di oliva

04_treccia_rustica
Cominciate ad impastare e poi versate in modo graduale l’acqua fino ad ottenere un impasto molto morbido come quello della foto seguente. Per le dosi di acqua calcolate circa 150-160 ml e comunque regolatevi strada facendo.

05_treccia_rustica
per ottenere un buon risultato, l’impasto deve essere lavorato almeno per una decina di minuti

06_treccia_rustica
copritelo con la pellicola trasparente e mettetelo a lievitare per un’ora e mezzo circa.

07_treccia_rustica
Dopo la 1° lievitazione, dividete l’impasto in tre parti uguali e stendete tre strisce allungate di forma rettangolare

08_treccia_rustica
tagliate salumi e formaggi a dadini e poi farcite le tre sfoglie. Una con il prosciutto cotto, una con la pancetta magretta ed uno con il salame tipo milano. Distribuite i formaggi misti …

09_treccia_rustica
… ed anche una bella manciata di parmigiano reggiano grattugiato

10_treccia_rustica
A questo punto, arrotolate con cura le tre strisce di impasto, mantenendo ben pressato il ripieno all’interno. Intrecciate i tre rotolini ripieni e poi formate una bella corona

11_treccia_rustica
posizionate la treccia in una teglia circolare e spennellate tutta la superficie con un tuorlo d’uovo sbattuto allungato con qualche cucchiaio di latte

12_treccia_rustica
Come tocco finale, aggiungete anche dei semi di papavero.

13_treccia_rustica
La seconda lievitazione deve essere di un’altra ora e mezzo ( o anche due ore)

14_treccia_rustica
Cottura a forno medio perchè la crosta deve rimanere morbida e friabile. La temperatura mantenetela intorno ai 180° e per i tempi calcolate circa 35-40 minuti, a seconda dello spessore della treccia

15_treccia_rustica
La vostra treccia rustica è pronta. Calda, con il suo ripieno filante, ha un profumo ed un aroma eccezionali, ma se non potete scaldarla, è ottima anche fredda. La merenda ideale per una gita fuori porta, un pranzo al sacco … e magari accompagnata con un bel bicchiere di vino rosso

16_treccia_rustica

condividi